Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

Acqua allo stato liquido su Marte!

Immagine
Con questa nuova scoperta, speriamo che i Governi decidano di prendere seriamente in considerazione il viaggio su Marte. Un altro tassello si aggiunge alle scoperte dell'uomo. Studiamo Marte da molti anni e siamo sempre più vicini a comprenderne la sua natura.  Il Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA ha fornito la prova decisiva che l'acqua liquida scorre su Marte. Usando uno spettrometro i ricercatori hanno rilevato le firme di minerali idrati sui pendii del Pianeta Rosso. Queste striature scure sembrano un flusso e riflusso nel corso del tempo. Scuriscono e sembrano fluire dai pendii ripidi durante le stagioni calde, e poi svanire nelle stagioni più fredde. Essi appaiono in diverse località su Marte quando le temperature sono superiori a meno 10 gradi Fahrenheit (meno 23 gradi Celsius), e scompaiono, quando la temperatura scende. John Grunsfeld, astronauta e socio amministratore della Scienza della NASA Mission Directorate a Washington. "Questo è uno s

45 anni fa:Apollo 13 Una straordinaria avventura!

Immagine
27 settembre 2015, ore 16.00   Piazza dell'Assunta, 1, 20141 Milano L'Associazione Arcobaleno Vicentino onlus presenta: Il nostro momento migliore, a 45 anni dalla straordinaria avventura della missione spaziale Apollo XIII  Collegamento in diretta da Houston con Fred Haise, pilota del modulo lunare durante la missione Apollo13.  Con la partecipazione di Giovanni Caprara e Luigi Pizzimenti.  Conduce: Oscar Magrassi New York 2015   da sinistra:  Gene Kranz, James Lovell, Luigi Pizzimenti e Fred Haise 

Perché andare nello Spazio?

Immagine
Sempre più spesso, durante le conferenze, mi viene chiesto perché si spendono così tanti soldi per andare nello Spazio... Io rispondo, spiegando che non si tratta di spese inutili, ma di investimenti per l'umanità. Le ricadute tecnologiche sulla vita di tutti i giorni sono molte. Nuovi materiali, nuovi farmaci, studi sulla fisiologia umana, ecc. Nel maggio del 1970, Ernst Stulingher allora direttore scientifico della NASA, rispose a Suor Mary Jacunda (attiva in Zambia) che chiedeva come si potesse proporre di andare su Marte mentre sulla Terra ogni anno milioni di persone pativano la fame. La risposta di Stulingher, inviata con una lettera è lunga, ma vale la pena di leggerla.  Ernst Stuhlinger (a sinistra) e Wernher von Braun. 6 maggio 1970 Cara suor Mary Jacunda, la sua è una delle tante lettere che ricevo ogni giorno, ma mi ha toccato più profondamente delle altre perché viene da un cuore compassionevole e da una mente profonda. Cercherò di rispondere