lunedì 17 settembre 2018

Successo per AlSat#1 il Cubesat di ADAA lanciato nella stratosfera

Sabato 15 settembre 2018 alle ore 11.00 da Ceriano Laghetto (MB) è stato lanciato il primo Cubesat di ADAA. Il lancio con un pallone sonda, ha portato il Cubesat nella Stratosfera. Nel pomeriggio il team di recupero ha ritrovato il satellite a quasi 100 km dal luogo di lancio!

Il primo video rilasciato dall'Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica.




Comunicato Stampa ADAA
 AlSat#1 - Precursor Flight Test
 Stratosphera 2018



In data 15 settembre 2018 presso Ceriano Laghetto, l’associazione ADAA ha effettuato il primo test di collaudo del nano-satellite (cubesat) denominato AlSat#1.
Il test è consistito nel lancio, a mezzo pallone sonda gonfiato ad elio, di un primo prototipo del piccolo satellite che verrà effettivamente lanciato nello Spazio nel 2019/20.

La missione aveva il duplice scopo di testare la strumentazione di bordo di AlSat#1, in vista del lancio nello spazio del prossimo anno a bordo di un razzo vettore, e di misurare alcuni parametri atmosferici che verranno resi disponibili alle università, partner del progetto, per studi dedicati. AlSat#1 è stato realizzato dai tecnici e ingegneri di ADAA. L’Associazione ha ottenuto questo successo grazie alla collaborazioni con:  istituti universitari Politecnico di Milano, Supsi e UCM e con aziende partner del progetto: Imexa, Qbt, Microchip, Leafspace, Aerotech e Promec-in.

A bordo del congegno di forma cubica con lato 10 cm, una serie di dispositivi elettronici messi a punto dagli ingegneri  del Team ADAA, coordinati dal Responsabile Ing. Alessandro Barazzetti 
Alle 11,50 di sabato 15 settembre, il congegno ideato da ADAA è decollato verso la stratosfera raggiungendo la quota di oltre 40.000 metri (la quota esatta sarà resa nota al Museo della Scienza e della Tecnica, il 28 settembre 2018, durante la conferenza all’Open Night).
 Durante il volo sono stati raccolti vari tipi di dati, come la temperatura, la posizione e trasmesso un segnale radio di tracciatura in banda UHF sulla frequenza di 433,785 Mhz.
Lo scopo dell’esperimento è stato quello di testare l’elettronica e il software che verranno poi effettivamente implementati nella versione finale del cubesat.
Per gestire il progetto e l’andamento dell’esperimento, l’associazione allestirà una Ground Station Room Control presso la propria sede.

Il  nome AlSat#1 deriva anche dal fatto che il testimonial del progetto è stato l’astronauta Alfred Worden, pilota del modulo di comando della missione Apollo 15.


Il lancio è stato un pieno successo grazie al patrocinio del Comune di Ceriano Laghetto (MB) e al numeroso pubblico presente.

mercoledì 12 settembre 2018

Open Night al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano



OPEN NIGHT
A tu per tu con la ricerca

venerdì 28 settembre 2018
dalle 18.30 alle 23.30 
INGRESSO GRATUITO




In occasione della Notte europea dei ricercatori, al Museo un’intera serata gratuita a tu per tu con i protagonisti della ricerca.

Il programma è costruito insieme ai principali enti di ricerca e dà voce anche a policy maker, associazioni e media.
Tutto il Museo aperto per parlare di cervellosalute e medicinaspazioLeonardomigrazionimondo digitaleintelligenza artificialevideogiochialimentazione e sportfake newsmobilità sostenibile.


La rivoluzione dei Cubesat 

Sala Cavallerizze 1, ore 19.30-20.30

Conosciamo gli innovativi satelliti miniaturizzati che permettono anche a piccoli consorzi di ricerca di avvicinarsi allo Spazio. Scopriamo la missione ALSat #1 a cui parteciperanno università e istituti scolastici.

Luigi Pizzimenti, Presidente ADAA (Associazione Divulgazione Astronomica e Astronautica), Direttore Spazio Magazine 
Alessandro Barazzetti, Segretario e Tesoriere ADAA, Amministratore Delegato QBT Sagl
IntroduceGiovanni Caprara, editorialista scientifico e scrittore, Corriere della Sera




COMUNICATO STAMPA

OPEN NIGHT | A TU PER TU CON LA RICERCA
Venerdì 28 settembre per la Notte europea dei ricercatori apertura gratuita del Museo dalle 18.30 alle 23.30 con incontri, laboratori, performance
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci
Via San Vittore, 21 – Milano


Milano, 11 settembre 2018. In occasione della Notte europea dei ricercatori, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia propone Open Night | A tu per tu con la ricerca, un’intera serata gratuita con i protagonisti della ricerca. Venerdì 28 settembre tutto il Museo sarà aperto dalle 18.30 alle 23.30 per parlare di cervello, salute e medicina, vita digitale, intelligenza artificiale, videogiochi, migrazioni, spazio, terremoti, famiglie omogenitoriali, microplastiche, fake news, fisica delle particelle, mobilità sostenibile, alimentazione e sport.
La proposta prevede incontri con esperti, laboratori interattivi, speed date, la mostra Leonardo da Vinci Parade, un’incursione a bordo del sottomarino Toti, visite al transatlantico Conte Biancamano, performance artistiche e silent disco.

Il programma è stato creato insieme ai principali enti di ricerca e dà voce anche a policy maker, associazioni e media. Sono coinvolte università italiane e internazionali, istituti di ricerca come ASI, Centro Cardiologico Monzino, CNR, ESA, Humanitas Research Hospital, IFOM, INAF, INFN, Istituto Auxologico Italiano, Istituto Mario Negri, Istituto Neurologico Carlo Besta, Joint Research Centre della Commissione Europea, enti quali AMAT, Fondazione Eucentre, Fondazione Cariplo, Health City Institute, associazioni come Altroconsumo, Associazione Famiglie Arcobaleno, CheckPoint, MilanoPsy, UGIS e imprese come Auriga, Blogmeter, CELI Language Technology, Horizon Psytech&Games, Leonardo, Novo Nordisk e Yakult.

L’iniziativa si svolge nell’ambito dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.