Successo per AlSat#1 il Cubesat di ADAA lanciato nella stratosfera

Sabato 15 settembre 2018 alle ore 11.00 da Ceriano Laghetto (MB) è stato lanciato il primo Cubesat di ADAA. Il lancio con un pallone sonda, ha portato il Cubesat nella Stratosfera. Nel pomeriggio il team di recupero ha ritrovato il satellite a quasi 100 km dal luogo di lancio!

Il primo video rilasciato dall'Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica.




Comunicato Stampa ADAA
 AlSat#1 - Precursor Flight Test
 Stratosphera 2018



In data 15 settembre 2018 presso Ceriano Laghetto, l’associazione ADAA ha effettuato il primo test di collaudo del nano-satellite (cubesat) denominato AlSat#1.
Il test è consistito nel lancio, a mezzo pallone sonda gonfiato ad elio, di un primo prototipo del piccolo satellite che verrà effettivamente lanciato nello Spazio nel 2019/20.

La missione aveva il duplice scopo di testare la strumentazione di bordo di AlSat#1, in vista del lancio nello spazio del prossimo anno a bordo di un razzo vettore, e di misurare alcuni parametri atmosferici che verranno resi disponibili alle università, partner del progetto, per studi dedicati. AlSat#1 è stato realizzato dai tecnici e ingegneri di ADAA. L’Associazione ha ottenuto questo successo grazie alla collaborazioni con:  istituti universitari Politecnico di Milano, Supsi e UCM e con aziende partner del progetto: Imexa, Qbt, Microchip, Leafspace, Aerotech e Promec-in.

A bordo del congegno di forma cubica con lato 10 cm, una serie di dispositivi elettronici messi a punto dagli ingegneri  del Team ADAA, coordinati dal Responsabile Ing. Alessandro Barazzetti 
Alle 11,50 di sabato 15 settembre, il congegno ideato da ADAA è decollato verso la stratosfera raggiungendo la quota di oltre 40.000 metri (la quota esatta sarà resa nota al Museo della Scienza e della Tecnica, il 28 settembre 2018, durante la conferenza all’Open Night).
 Durante il volo sono stati raccolti vari tipi di dati, come la temperatura, la posizione e trasmesso un segnale radio di tracciatura in banda UHF sulla frequenza di 433,785 Mhz.
Lo scopo dell’esperimento è stato quello di testare l’elettronica e il software che verranno poi effettivamente implementati nella versione finale del cubesat.
Per gestire il progetto e l’andamento dell’esperimento, l’associazione allestirà una Ground Station Room Control presso la propria sede.

Il  nome AlSat#1 deriva anche dal fatto che il testimonial del progetto è stato l’astronauta Alfred Worden, pilota del modulo di comando della missione Apollo 15.


Il lancio è stato un pieno successo grazie al patrocinio del Comune di Ceriano Laghetto (MB) e al numeroso pubblico presente.

Commenti

Post popolari in questo blog

PROGETTO APOLLO "Il sogno più grande dell'uomo"

Pillole di Apollo: come si indossa una tuta lunare Apollo?

Ti porto la Luna 2017