Pillole di Apollo: Il suolo arancione di Apollo 17


Con la famosa esclamazione di Harrison Schmitt: "E' arancione!", l'eccitazione a Houston dove si trovava il team di geologi, divenne immediatamente palpabile.

Nel dicembre del 1972, gli astronauti dell'Apollo 17 Eugene Cernan e Harrison Schmitt esplorarono la la valle lunare Taurus-Littrow.  Durante l'attività extraveicolare del  2° giorno, (durata di 7 ore 36 min. 56 sec. la più lunga della missione), Eugene Cernan e Harrison Schmitt percorsero un totale di 20,37 km con il loro Lunar Roving Vehicle (LRV). Stabilendo il record di percorrenza umana sulla Luna. 
I due astronauti fecero una scoperta che Schmitt descrive così: "Può essere l'unica, più importante eredità delle missioni Apollo sulla Luna".

Le fotografie a colori della trincea scavata da Schmitt sul bordo del cratere non sono mai state esposte adeguatamente nel [circa] mezzo secolo dalla missione, oggi per la prima volta possiamo vedere il suolo esattamente come apparve a Schmitt.


La scoperta dell'Apollo 17 ha avuto luogo alla stazione 4, Shorty Crater, con la scoperta del suolo arancione. Fotografia scattata da Eugene CernanCredito: NASA AS17-137-20990


La versione a colori della foto NASA AS17-137-20990 scattata da Gene Cernan della trincea scavata da Harrison H. Schmitt. Questa foto e altre immagini a colori Hasselblad Ektachrome SO-368 sono state elaborate appositamente sotto la guida di Schmitt. La gamma di colori brillanti di rosso, giallo e arancione, sebbene descritta da Schmitt in situ e in molte pubblicazioni degli anni successivi, non sono mai state viste graficamente dal pubblico perché le duplicazionidella pellicola di base non sono mai state visualizzate correttamente. Schmitt, tuttavia, ha ispezionato la pellicola di base con una lente da gioielliere 10x dopo lo sviluppo e ha verificato che i colori fossero presenti come li aveva osservati sul suolo lunare. (Derivative of NASA photo AS17-137-20990; Copyright © 2018 by Tranquillity Enterprises, s.p.; Courtesy of Tranquillity Enterprises, s.p.).



Il geologo Harrison Schmitt durante la missione Apollo 17 nel dicembre 1972. 
Credito: NASA


L'autore a Cape Canaveral con da sin: Richard Gordon (Apollo12); Eugene Cernan e Harrison Schmitt (Apollo 17)




Commenti

Post popolari in questo blog

PROGETTO APOLLO "Il sogno più grande dell'uomo"

Pillole di Apollo: come si indossa una tuta lunare Apollo?

Ti porto la Luna 2017