martedì 15 marzo 2016

Pillole di Apollo: Una Bibbia sulla Luna

L'argomento di questa puntata della serie: Pillole di Apollo è sacro ma anche profano. Non entro nella questione religiosa o spirituale, ma è una storia che vale la pena si essere raccontata. Il programma Apollo ci regala una miriade di episodi e aneddoti.

Il 5 febbraio 1971, Antares, il modulo lunare della missione Apollo 14 atterra sulla superficie della luna a bordo ci sono due uomini e un carico prezioso: 100 minuscole Bibbie stampate su microfilm, di 3,8 centimetri per lato  




Dopo la morte dei tre astronauti di Apollo 1, avvenuta il 27 gennaio 1967 durante un test a terra, nacque l'idea di fare atterrare una Bibbia sulla luna.  Uno degli astronauti, Edward White II, prima della sua morte aveva riferito ad una giornalista che sperava un giorno di portare una Bibbia alla luna. 
Il  cappellano John Maxwell Stout prese a cuore il desiderio di White e cominciò a studiare come realizzare il suo sogno.

A causa delle restrizioni di peso sui kit di preferenze personale degli astronauti, fu necessario trovare una Bibbia abbastanza piccola e leggera. Ovviamente una Bibbia di normale carta infiammabile non sarebbe stata ammessa dalla NASA.
Infatti fu necessario conformarsi ai requisiti della NASA per lo stivaggio a bordo della navicella Apollo. Fortunatamente era già stata sviluppata  una nuova tecnologia: I microfilm, per cui tutte le 1245 pagine e 773.746 parole della Bibbia potevano essere scritte sopra un piccolo pezzo di pellicola delle dimensioni di una diapositiva a colori. 


Apollo 12: il primo viaggio della Bibbia sulla luna

Su richiesta del reverendo Stout, il pilota del  Modulo Lunare Alan Bean  accettò  di portare un unico microfilm della Bibbia di Re Giacomo prodotta dalla NCR (National Cash Register Company) e pubblicata dalla World Publishing Company. A causa di un errore nel registro di carico, la Bibbia fu stivata a bordo del modulo di comando piuttosto che sul modulo lunare è quindi Bean non potè portarla sul suolo lunare. 

Apollo 13: secondo tentativo

512 microfilm con le Bibbie sono state confezionate e stivate a bordo di Apollo 13. Le Bibbie sono state personalmente presentate all'equipaggio di Apollo 13  dall'allora deputato George H.W. Bush accompagnato dal reverendo Stout. Tuttavia, a causa di una esplosione a bordo sulla strada per la luna, Apollo 13 fece il giro della luna e tornò sulla terra. Dal momento che queste Bibbie non erano scese sul suolo lunare, il Reverendo Stout donò quasi tutte le Bibbie ai membri dell'equipaggio di Apollo 13 e solo una manciata sono state restituite al reverendo.


Apollo 14: Finalmente l'atterraggio della Bibbia sulla Luna

Per questa missione si decise di fare viaggiare 300 Bibbie che sono state divise in due pacchetti: 100 furono trasportate nel modulo lunare e 200 nel modulo di comando. Il pilota del Modulo Lunare, Edgar Mitchell (1930-2016) accettò di portare le Bibbie sul suolo lunare e il 5 febbraio 1971, il sogno del reverendo Stout si realizzò quando le "zampe" del Modulo Lunare Antares toccarono la superficie polverosa della Luna.

Dopo il loro ritorno, ciascuna delle Bibbie lunari fu incisa dal reverendo Stout con un numero di serie crittografato a 5 cifre. Una Bibbia fu successivamente presentata alla vedova dell'astronauta Ed White.                    

Oggi le Bibbie originali sono praticamente introvabili e il loro prezzo è salito alle stelle. 



Il Modulo Lunare Antares

Edgar Mitchell 



1 commento:

Gianluca Atti ha detto...

Episodio storico ma sconosciuto: bellissimo! Un'altra pagina da aggiungere nella grande storia del Programma Apollo!!! GRAZIE LUIGI!!!